Motore di Ricerca Cerca
MENU
Home page
Il muro "vivo"
I muri antichi
I muri moderni
I muri Termofon Kplus
I muri Termofon massicci
Le schede tecniche
Cartigli CE
Le voci di capitolato
I certificati termici
I certificati statici
I certificati acustici
La bioarchitettura
Link utili
F.A.Q.
Dwg
Photo gallery
Catalogo TermoTaurus
Catalogo Kplus e Tf
Taurus Service
Contatti
IL MURO "VIVO"

La Bampo Srl nasce nei primi anni ’50 a Belluno, ai piedi delle Dolomiti, con lo scopo di produrre laterizi, dagli elementi per solaio a quelli per muratura, forati e semipieni.

 



Le fornaci Bampo negli anni '60


 


Alla fine degli anni ’70, con l’uscita della legge 373 sul contenimento energetico degli edifici, i produttori di laterizio si sono trovati di fronte ad una scelta di fondo: continuare a produrre materiali “comuni”, facili da realizzare però con scarse prestazioni termo-igrometriche, oppure puntare tutto su mattoni pregiati che, mediante un’opportuna lavorazione sull’impasto e sulle geometrie, riuscissero “da soli” a garantire il raggiungimento dei valori richiesti?
Nella prima ipotesi si sarebbe reso necessario l’utilizzo di materiali isolanti aggiunti, realizzando quindi muri multistrato in cui i mattoni avrebbero svolto solamente il ruolo di “supporto”.
Nella seconda, con una lavorazione più “delicata” dovuta all’essicazione e alla cottura, si sarebbe reso necessario realizzare geometrie che mal si combinano con l’esigenza comune ad ogni fornace: massimizzare la quantità giornaliera di laterizio prodotta.


La Bampo Srl si orientò decisamente verso la seconda ipotesi, convinta che una muratura realizzata con mattoni “intelligenti” non solo garantisca l’ottenimento dei parametri termo – igrometrici richiesti, ma permetta inoltre di realizzare murature che noi oggi definiamo “vive”, murature in grado cioè di interagire con gli effetti positivi della natura. Murature in grado di proteggerci quando la natura è “severa”, ma in grado di ricevere e sfruttare quanto ci viene regalato quando la natura invece è “buona” con noi.
Un muro con isolante, sia esso interno od esterno, è un muro che considera la natura sempre negativa, è un “muro morto”.

 

I "muri vivi” alla fine sono muri che ci fanno risparmiare!!
Non c’è bioarchitettura se non c’è vita.
Scegli il “muro vivo”, scegli Termofon.

 


RESISTENZA MECCANICA

Da sempre la muratura ha dovuto assolvere a compiti statici. Con l'avvento nel secolo scorso di strutture portanti intelaiate in c.a., la muratura ha perso notevolmente tale ruolo, limitandosi solo ad una funzione di tamponamento; ma i D.M. 20/11/87 e 16/01/96 forniscono ai progettisti gli strumenti di calcolo e di verifica per la riscoperta del muro portante, anche in zone sismiche, con gli innegabili vantaggi che essa comporta (riduzione dei costi, riduzione dei ponti termici, edificio più legato, meno ferro, ecc).



ISOLAMENTO TERMICO

La legge n.373/76, ora sostituita dalla legge n. 10/91, aveva obbligato giustamente i progettisti a limitare le perdite di calore attraverso le pareti di un edificio. L'esigenza di aumentare "a tutti i costi" l'isolamento termico ha comportato però in molti casi il peggioramento di altre caratteristiche della muratura, che fino ad allora erano state in qualche modo garantite . . .



PERMEABILITÀ AL VAPORE

. . . come ad esempio la traspirazione. L'inserimento di isolanti termici non permeabili al vapore ha creato non pochi problemi alla muratura a causa dell'umidità che si veniva a creare al suo interno (muffe, condense, ecc.) Si riduceva cosi inoltre l'effetto "polmone", cioè la capacità di assorbire il vapore in accesso ed eventualmente di restituirlo quando l'aria ambiente diventava particolarmente secca. E' necessario che a tal fine tutti i componenti della muratura siano traspiranti, compresi intonaci e pitture. Resta comunque fondamentale areare sempre in modo adeguato i locali in cui si soggiorna più spesso.



INERZIA TERMICA

Con una struttura pesante si potranno areare tranquillamente i locali della casa e, subito dopo, la temperatura interna si ripristinerà immediatamente, avendo le murature pesanti una elevata capacità termica. Il muro pesante fungerà così da serbatoio di calore e da "ammortizzatore termico", smorzando e sfasando i picchi climatici esterni, cose che una struttura isolante, ma leggera, non può garantire. Capovolgendo la situazione la struttura pesante sarà in grado in estate di assorbire il calore che entra attraverso le aperture e mantenere quindi sempre un ambiente fresco. Basti pensare al senso di benessere che si prova quando si entra in una casa antica con muri in pietra, pur avendo la pietra uno scarso isolamento termico.



 
OPZIONI SITO
NEWS

Presentato il nuovo libro "CasaClima R. Edifici storici ad alta efficienza energetica”.

www.architetturaecologica.net



Disponibili i risultati delle prove sul TermoTaurus 30.

Clicca a sx "Certificati statici".



Pronto il certificato sull'isolamento termico del primo corso di TermoTaurus a contatto con la fondazione.

Clicca a sx su F.A.Q.



Disponibili i risultati della ricerca sui valori dei ponti termici lineici su muratura Kplus 40.

Clicca a sx "I muri Termofon Kplus".



Operativo il servizio di assistenza al calcolo sismico

Taurus service.

Clicca sul menu a sx.

 



Che soluzione adottare per essere in regola con il Dlgs. 311?

Clicca su F.A.Q.


NEWSLETTER
Clicca qui per iscriverti alla newsletter
Entra

 

- Bampo s.r.l. - sede centrale Belluno - via Psaro, 13/E - 32100 Belluno Tel. +39.0437.941395 Fax +39.0437.941397 -     P.iva 00117510255
- Delta s.r.l. - Ufficio commerciale di Thiene - via Brigata Mazzini, 40 - 36016 Thiene (VI) Tel. +39.0445.369500 Fax +39.0445.369432 -

 

Muratura armata | Antisismica | Blocchi | Classe A | Risparmio Energetico | Isolamento Edifici | Isolamento pareti
Porizzato | Laterizio | Muri cemento | Isolanti | Portante | Struttura | Strutture muratura

 

Powered by Prima Posizione Srl